image_pdf

Sordità autentica: peccato che impedisce di rendersi docili alla voce di Dio e dei fratelli.

Pericolo:

  • che si diffonda la sordità, che si battezzi il “fanno tutti così”.
  • Cadere nell’abitudinarismo.
  • Comodità.
  • Annunziare se stessi più che Gesù Cristo.
  • Paura che trattengono dall’annuncio, di non essere all’altezza, di far brutta figura, che gli altri non capiscano.
  • Correre tanto, ma non annunciare con umiltà e verità.

 

Intervento di Gesù: sembra un po’ complicato, ma al centro sta l’emettere lo Spirito! (gesto trinitario)

 

Come far entrare lo Spirito Santo in ogni istante della nostra giornata?

  • Lui è semplice.
  • Noi, invece, complicati a causa del peccato.
  • Eseguendo bene, in serenità, con gioia anche nei momenti di sconforto il proprio dovere.
  • Elevando spesso, più spesso possibile il pensiero a Dio (giaculatorie, frecce)
  • Trovando dei momenti, specialmente al mattino e alla sera espliciti per il Signore: non parlano di come vivere la nostra giornata, ma di “perché” affrontarla.
  • Nei momenti di sconforto, non scappare, ma rimanere con la serenità e la fiducia di chi sa di essere figlio amato: “Non temere”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.