image_pdf

Seconda parte sulle Letture di oggi 11 novembre 2018

Parte del nostro mondo d’oggi: schiavo dell’efficientismo, dell’attivismo, dell’autoreferenzialità, del narcisismo: io basto a me stesso. Io valgo (e così gli altri) in funzione di quanto produco. Dei talenti intesi come capacità strabilianti e che attirano l’ammirazione stupita da parte altrui.

Papa Ratzinger: “Introduzione al cristianesimo”. Terza puntata

La conseguenza naturale fu che, di fatto, al momento del passaggio della fede dallo spazio chiuso del religioso all’ambito pubblico generale non fu riconosciuta a Dio alcuna funzione, ma si tese ad accantonarlo dov’era prima: nella sfera privata intima, riguardante soltanto singolo individuo.

Ecuador – Mons. Gabrielli: “Non è cambiato nulla, ho continuato ad amare e a visitare la mia gente”

Dopo 35 anni di lavoro come missionario salesiano nell’Ecuador orientale, nel 1993 mons. Pietro (Pedro) Gabrielli venne nominato da Papa Giovanni Paolo II vescovo del Vicariato Apostolico di Mendez. Obbedendo a quella chiamata ha proseguito il lavoro cui è più appassionato: camminare e andare incontro alle persone, per condividere con …

Anonima. La nostre azioni sono come le rose

Ho letto più volte il Vangelo di oggi  e sempre le parole sulle quali mi fermo sono: «Se uno vuole essere il primo, sia l’ultimo di tutti e il servitore di tutti». In particolare la parola “servo”, oggi così in disuso perché considerata molto umiliante, e che identifica colui che “dedica …