image_pdf

Alessandro D’Avenia. Letti da rifare 25. A testa alta

«Perché lo avete ucciso?», chiede il magistrato. «Perché si portava i picciriddi (i bambini) cu iddu (con lui)», risponde il sicario che ha sparato il colpo alla nuca. Si tratta del Cacciatore, questo il suo soprannome a Brancaccio. Aveva sparato a padre Pino Puglisi, 3P, come lo chiamavamo noi a …

Lettera di un sacerdote cattolico al NEW YORK TIMES

Caro fratello e sorella giornalista: Sono un semplice sacerdote cattolico. Sono felice ed orgoglioso della mia vocazione. Da vent’anni vivo in Angola come missionario. Vedo in molti mezzi di informazione, soprattutto nel vostro giornale, l’ampliamento del tema dei sacerdoti pedofili, con indagini condotte in modo morboso sulla vita di alcuni …

Salesiani Udine. “La voce del Bearzi” di maggio 2018

Dopo anni d’amicizia accade di dirsi: “che bella coincidenza esserci incontrati!”. La stessa cosa la affermiamo degli snodi, talvolta piacevoli talora tristi, della vita: “se durante quel viaggio in treno non mi avessero detto di quell’università, non l’avrei mai frequentata…”, “se non avessi fatto quell’incidente non ti avrei mai conosciuto”, …

Dal Secondo Seminario per la promozione delle Cause di beatificazione e canonizzazione nella Famiglia Salesiana

D’ora innanzi sia il nostro motto d’ordine: la santità dei figli sia prova della santità del padre (Don Rua)

Documento finale della riunione Pre-Sinodale su “I giovani, la fede e il discernimento vocazionale”

Ecco il frutto del prezioso lavoro fatto nella riunione presinodale, in cui i giovani sono stati protagonisti. Attenzione: l’originale del testo è in inglese, mentre la versione italiana è “di lavoro” e non è ufficiale…