Islam: anche qui colpiscono le false notizie. Il commento di Magdi Cristiano Allam

image_pdf

Carissimo Don Paolo, buona domenica del Signore. Io sto bene e spero altrettanto per te. Sul tema che hai affrontato ho scritto questo commento che ti propongo.

Il video del direttore d’orchestra musulmano che invita la Regina Beatrice d’Olanda a convertirsi all’islam è un falso. Siamo vittime di una strategia di disinformazione e manipolazione delle nostre scelte https://www.facebook.com/388981637826431/posts/2130411570350087/

Cari amici, siamo subissati di notizie false, le cosiddette “fake news”. Sono talmente verosimili da apparire vere. Registriamo ondate di notizie false con lo stesso testo o lo stesso video che vengono riproposti in rapidissima successione nelle varie “chat”, ossia canali di messaggi, o “social media”, ossia mezzi di comunicazione sociale. Più il testo o il video vengono ridiffusi e più vengono accreditati come veri, con commenti sempre più coinvolgenti e l’esortazione a ridiffondere il più possibile. Si avvera la frase attribuita a Joseph Paul Goebbels, Ministro della Propaganda di Hitler, anche se in realtà è una elaborazione del suo pensiero: “Ripetete una bugia cento, mille, un milione di volte e diventerà verità”.

Ebbene il caso più recente è un video in cui si afferma che “In Olanda ad un concerto di musiche di Mahler, presente la regina Beatrice, il direttore d’orchestra, musulmano, ha esordito con un invito in tedesco a convertirsi alla fede in Allah. In risposta  l’intera orchestra si è  alzata ed ha lasciato il palco”. Segue il collegamento del video:

https://safeshare.tv/x/cqjiYhtiXs#qEmcMs080IRT80gd.41

Ebbene, la realtà è assai diversa. Come emerge dalla testimonianza di due musicisti dell’Orchestra Filarmonica dell’Olanda, che erano presenti, in questo video

https://youtu.be/3tXkzPoZakk

Innanzitutto si tratta di un fatto successo il 3 settembre 2011, ben otto anni fa, il che dovrebbe da subito far riflettere sul perché viene proposto ora.

Poi si scopre che l’uomo che ha parlato prima dell’inizio del concerto era un intruso. Si attendeva l’arrivo del Presidente dell’Associazione dei compositori olandesi, che avrebbe dovuto rivolgere un saluto in occasione del centenario dell’Associazione.

Poi si prende atto che era un folle, che si era definito un profeta, evocando al tempo stesso sia Maometto sia Gesù. Era un folle noto alle forze dell’ordine che tuttavia è riuscito a aggirare le misure di sicurezza e a prendere il microfono e parlare al pubblico. Al concerto era presente la Regina Beatrice, a cui è succeduto il Re Guglielmo Alessandro dal 30 aprile 2013. Anche questo dato avrebbe dovuto far comprendere che non si tratta di un video recente.

Colpisce anche il fatto che questo folle non abbia opposto la minima resistenza quando un musicista si è avvicinato e gli ha preso il microfono, così come si è allontanato senza problemi all’arrivo delle forze dell’ordine in borghese.

Infine, dobbiamo rilevare che il video era già stato diffuso in passato, sempre con la stessa spiegazione falsa, e che ora viene ridiffuso con la medesima spiegazione falsa. Ebbene oggi come in passato sempre più gente lo ridiffonde, lo commenta, si convince che sia vera la spiegazione del fatto e che sarebbe un fatto recente.

Cari amici, vi invito a verificare l’attendibilità delle notizie o dei video prima di accreditarli come veri e ridiffonderli. È sufficiente fare una verifica in Rete, cercando delle conferme o delle smentite. Bastano cinque minuti. C’è una deleteria strategia che diffonde informazione falsa, che ci porta a confermare a più riprese le falsità. Impegniamoci per acquisire informazione corretta. Andiamo avanti forti di verità e con il coraggio della libertà. Insieme ce la faremo.

 

https://www.youtube.com/watch?v=3tXkzPoZakk&authuser=0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.