26 luglio 2020. Un tesoro nascosto nel campo

image_pdf

Il regno dei cieli è simile a un tesoro nascosto nel campo; un uomo lo trova e lo nasconde; poi va, pieno di gioia, vende tutti i suoi averi e compra quel campo. Il regno dei cieli è simile anche a un mercante che va in cerca di perle preziose; trovata una perla di grande valore, va, vende tutti i suoi averi e la compra.

Dal Vangelo secondo Matteo (13,44-52)

In quel tempo Gesù disse ai suoi discepoli:
«Il regno dei cieli è simile a un tesoro nascosto nel campo; un uomo lo trova e lo nasconde; poi va, pieno di gioia, vende tutti i suoi averi e compra quel campo.
Il regno dei cieli è simile anche a un mercante che va in cerca di perle preziose; trovata una perla di grande valore, va, vende tutti i suoi averi e la compra.
Ancora, il regno dei cieli è simile a una rete gettata nel mare, che raccoglie ogni genere di pesci. Quando è piena, i pescatori la tirano a riva, si mettono a sedere, raccolgono i pesci buoni nei canestri e buttano via i cattivi. Così sarà alla fine del mondo. Verranno gli angeli e separeranno i cattivi dai buoni e li getteranno nella fornace ardente, dove sarà pianto e stridore di denti.
Avete compreso tutte queste cose?». Gli risposero: «Sì». Ed egli disse loro: «Per questo ogni scriba, divenuto discepolo del regno dei cieli, è simile a un padrone di casa che estrae dal suo tesoro cose nuove e cose antiche».

 

 

  1. Un campo (l’esistenza intera) che contiene un tesoro. Il tesoro della propria vita. Quello che offre significato al nostro nascere, vivere, sperare, soffrire, amare, morire. Cosa ritengo veramente fondamentale per me, per la mia famiglia, per la comunità a cui appartengo: solo sabbia o vera roccia? Solo apparenza, paura del giudizio altrui… oppure solidità di scelte?
  2. Il tesoro per il quale vale la pena di vendere tutti i propri averi… L’unico vero tesoro, che può offrire significato e valore alla nostra esistenza, è Gesù Cristo. Affinché il Padre mi doni una vera conoscenza di Lui, mi sento obbligato a rimanere assolutamente legato ai miei schemi, oppure sono tanto libero da lasciarmi anche trasformare e far entrare in un travaglio che genera vita?
  3. Famiglie che hanno lasciato tutto per seguire il tesoro nascosto nel campo.
  4. Giovani, adulti che hanno lasciato tutto per ottenere in dono il tesoro nascosto nel campo.
  5. L’infelicità di chi si è ormai rassegnato a credere che non esistano perle preziose.

donPaolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto