image_pdf

Ermes Dovico: Pillole e spot blasfemi, ora si premia l’offesa a Dio

La contraccezione, anche se “d’emergenza”, elevata dogmaticamente a panacea e venerata come un idolo, ignorando gli stessi fatti medici che si dice di conoscere. L’offesa a Dio, e a tutto quanto vi è di più sacro, permessa, sostenuta, addirittura premiata. «Usala, fa miracoli!», si legge nella scritta che accompagna l’immagine deturpata del capolavoro di Botticelli raffigurante l’Annunciazione, in cui si vede san Gabriele Arcangelo offrire alla Vergine Maria una confezione di EllaOne, la cosiddetta pillola dei cinque giorni dopo, che oltre a funzionare come contraccettivo può avere in alcuni casi effetti abortivi, impedendo l’annidamento dell’embrione nell’utero.

Continua a leggere