image_pdf

Islam. Già 21 anni fa dicevano: “Costantinopoli è stata effettivamente islamizzata. Ora toccherà a Roma”

Omar Bakri, portavoce del Fronte Internazionale Islamico, settore Europa, ancora nel 1998, in un’intervista a La Repubblica dichiarò: “Costantinopoli, che oggi si chiama Istambul, è stata effettivamente islamizzata. Ora toccherà a Roma. Nessun musulmano dubita che l’Italia sarà islamizzata e che la bandiera dell’Islam sventolerà su Roma”.

Il cardinale Giacomo Biffi affermava: “Gli islamici nella stragrande maggioranza e con qualche eccezione, vengono da noi risoluti a restare estranei alla nostra vita individuale e associata, in ciò che ha di più essenziale, di più irrinunciabile. Essi vengono a noi ben decisi a rimanere sostanzialmente diversi, in attesa di farci diventare tutti sostanzialmente come loro”.

Hai due minuti per leggere questa pagina? (per documentarsi e non reagire in modo scomposto): Raffaele Simone

Vi sono libri importanti in ragione del loro argomento e del modo in cui esso viene trattato, oppure in ragione di qualche peculiarità del loro autore, e vi sono libri, poi la cui importanza dipende da un’altra ragione ancora: dal clamore straordinario o all’opposto dal silenzio sospetto che li accoglie. Il libro di Raffaele Simone L’ospite e il nemico (Garzanti) ha la singolarità di segnalarsi per tutti e tre i motivi ora detti: non solo perché tratta di un tema chiave come la grande migrazione dal Sud del mondo di cui l’Europa è la meta da anni, ma perché il tema stesso, a differenza di tante altre pubblicazioni analoghe, è svolto in modo quanto mai documentato e soprattutto con una totale spregiudicatezza; infine perché dell’uscita del libro nessuno ma proprio nessuno ha mostrato di accorgersi.

Continua a leggere