image_pdf

“La correttezza politica ha annebbiato i governi sulla persecuzione dei cristiani” (Da Lorenzo Bertocchi)

Il segretario agli esteri inglese, Jeremy Hunt (foto sotto), ha ricordato le conclusioni di un report commissionato al vescovo anglicano di Truro, Philip Mounstephen, e ha detto che «in alcune regioni, il livello e la natura della persecuzione [dei cristiani] si avvicina probabilmente alla definizione internazionale di genocidio». Hunt, impegnato in un viaggio nel continente africano, ha parlato […]

Da don Paolo Baldisserotto sdb. “Semplicemente Ugo”

Sono passati 50 anni da quando abbiamo conosciuto don Ugo De Censi, precisamente nella primavera del ’69. Uso il plurale perché i miei compagni del liceo “San Tommaso d’Aquino” lo conoscevano già e sotto la loro spinta lo abbiamo voluto come  animatore dei nostri esercizi spirituali a Brescia.

Da Avvenire. Si è spento padre Ugo de Censi, il «Don Bosco delle Ande». Aveva 94 anni

Con la morte di padre Ugo de Censi, avvenuta domenica notte a Lima (da mesi le sue condizioni di salute si erano aggravate), se n’è andato, all’età di quasi 95 anni, il “Don Bosco delle Ande”. Un prete di strada che di strada, per servire i poveri, ne ha fatta molta: dalla natia Valtellina alle […]

La nuova bussola quotidiana. Africa. Quei sacerdoti uccisi che l’Occidente non vede

Non figurano nelle statistiche sui cristiani perseguitati e vittime dell’intolleranza religiosa. Sono i sacerdoti, le suore, i missionari in Africa feriti o uccisi nel corso di scontri a fuoco tra gruppi armati e forze dell’ordine o di rapine, oppure sequestrati per richiederne il riscatto. Il triste elenco si è arricchito proprio negli ultimi giorni.

Ecuador – Mons. Gabrielli: “Non è cambiato nulla, ho continuato ad amare e a visitare la mia gente”

Dopo 35 anni di lavoro come missionario salesiano nell’Ecuador orientale, nel 1993 mons. Pietro (Pedro) Gabrielli venne nominato da Papa Giovanni Paolo II vescovo del Vicariato Apostolico di Mendez. Obbedendo a quella chiamata ha proseguito il lavoro cui è più appassionato: camminare e andare incontro alle persone, per condividere con loro l’infinito amore di Dio.